LA TORCIA #1 MARVEL MEGA #62 - PANINI COMICS (2010)

€4.30

Thomas Raymond, detto Toro, recentemente è stato riportato in vita da Bucky, il nuovo Capitan America, che impugnando brevemente il Cubo Cosmico ha espresso il desiderio di resuscitare l'amico di tante avventure¹. Tornato nel mondo dei vivi Thomas ora si sente fuori posto in un presente che non gli appartiene. Tutti i suoi amici sono morti da tempo, specie il compagno di mille battaglie, l'androide Torcia, che giace disattivato nel cimitero di Arlington. Superato un primo momento di sconforto per aver appreso che sua moglie si è risposata dopo la sua morte, Thomas si pone un obiettivo, vendicarsi dell'uomo che in passato l'aveva ucciso. Nel frattempo, in una piattaforma di ricerca marina, il Pensatore Pazzo viene convocato dall'AIM (Avanzate Idee Meccaniche). I vertici dell'organizzazione criminale dedita allo sviluppo di armi e nuove tecnologie gli commissionano la realizzazione di un arma di distruzione di massa affiancandogli un loro uomo, lo scienziato Eugene Toussaint. Quando, grazie all'aiuto della Visione originale, Toro viene teletrasportato sulla piattaforma, il Pensatore Pazzo, non si fa trovare impreparato e lo cattura. Approfittando dell'occasione, il malvagio scienziato decide di studiarlo trovando nei suoi tessuti gruppi di cellule Horton, le stesse che hanno alimentato la Torcia. La presenza di queste cellule nel corpo di Tom è da attribuirsi ai genitori di Toro, che erano gli assistenti  dello scienziato Phineas T. Horton quando quest'ultimo sviluppava il progetto della Torcia prima della Seconda Guerra Mondiale. A questo punto il Pensatore Pazzo decide di compiere ulteriori esami e chiede agli agenti dell'AIM di riesumare il corpo di Jim Hammond.